header image
Home arrow Statuto
Statuto


Regolamento del Centro di Ricerche

 
Art. 1 - Denominazione del Centro
Art. 2 - Sede del Centro
Art. 3 - Finalità del Centro
Art. 4 - Attività del Centro
Art. 5 - Membri aderenti al Centro
Art. 6 - Organi del Centro
Art. 7 - Direttore del Centro
Art. 8 - Consiglio Scientifico
Art. 9 - Compiti del Consiglio Scientifico
Art. 10 - Finanziamenti
Art. 11 - Beni
Art. 12 - Modifiche al regolamento
Art. 13 - Riferimenti Statutari
Art. 1 - Denominazione del Centro                                      top
Presso l'Università degli Studi dell'Insubria è istituito il Centro di Ricerche Center for Nonlinear and Complex Systems.

Art. 2 - Sede del Centro                                                           top
Il Centro ha sede presso il Dipartimento di Fisica e Matematica, via Valleggio 11, in Como.
Il Centro usufruisce dei locali messi a disposizione dall'Università o da altri enti pubblici o privati.

Art. 3 - Finalità del Centro                                                      top
Il Centro ha lo scopo di: promuovere la ricerca sugli aspetti teorici ed applicativi della teoria dei sistemi complessi, sia classici che quantistici; predisporre, proporre, e portare a compimento progetti, a livello nazionale ed internazionale, per lo sviluppo e l'applicazione di tali ricerche, anche in collaborazione con altri istituti di ricerca e singoli ricercatori; promuovere lo sviluppo e la diffusione della cultura scientifica.

Art. 4 - Attività del Centro                                                      top
Per il perseguimento dei fini di cui all'art.3 e nel rispetto delle disposizioni in vigore per l'amministrazione universitaria l'attività del Centro potra' articolarsi nei seguenti capitoli:
a) promozione di iniziative di collaborazione nazionale ed internazionale tra il Centro ed altri ricercatori ed istituti, che includono trasferte dei membri del Centro e periodi di visita al Centro di altri ricercatori;

b) promozione di iniziative di applicazione dei risultati della ricerca del Centro e dei suoi ricercatori, e di salvaguardia dei loro diritti di autore;

c) organizzazione di workshop e convegni ove le tematiche di ricerca vengano discusse ed approfondite;

d) direzione di studenti di laurea, dottorato e postdottorato anche di altre universita' durante periodi di formazione e collaborazione con ricercatori del Centro;

e) diffusione della cultura scientifica;

f) attivitàredazionale e pubblicazione di articoli, testi, manuali e volumi;

g) istituzione di premi e rimborsi di ricerca, con finanziamenti specificamente destinati a tale scopo dal finanziatore e nel rispetto della normativa ad essi specifica;

h) altre attivita' approvate dal Consiglio Scientifico con le modalita' di cui all' art. 8.
Tali attivitàpotranno essere svolte anche in collaborazione con Enti pubblici e privati e associazioni scientifiche.

Art. 5 - Membri aderenti al Centro                                        top
Membri aderenti al Centro sono:

a) i Professori e Ricercatori proponenti;

b) Professori e Ricercatori in ruolo presso l'Universita' degli Studi dell' Insubria, che svolgono attivita' di ricerca nell'ambito delle finalita' del Centro, accolti mediante domanda di adesione sulla quale si esprime entro trenta giorni il Consiglio Scientifico.

Possono inoltre essere accolti come membri senza diritto di voto per gli organi del Centro, altri ricercatori e personalita' scientifiche che condividano le finalita' del Centro, ivi inclusi studenti di dottorato, postdottorato e borsisti. L'ammissione di questi membri avviene mediante domanda di adesione sulla quale si esprime entro trenta giorni il Consiglio Scientifico.

Art. 6 - Organi del Centro                                                         top
Sono Organi del Centro:
a) il Direttore del Centro;
b) il Consiglio Scientifico.
Art. 7 - Direttore del Centro
Il Direttore del Centro è designato tra i Professori di ruolo di I e II fascia dell'Università dell'Insubria aderenti al Centro, tramite votazione in singola consultazione a maggioranza relativa, dai membri del Centro con diritto di voto, come specificato all' art. 5 . Tale elezione avviene contestualmente a quella del Consiglio Scientifico.
Le funzioni di Direttore dovranno, di regola, essere attribuite ad un docente a tempo pieno. Il Direttore e' nominato con decreto rettorale, dura in carica un biennio e può essere confermato;
Il Direttore svolge le seguenti funzioni:
a) rappresenta il Centro;

b) presiede il Consiglio Scientifico;

c) presenta al Consiglio Scientifico, all'inizio di ogni capitolo di attività, il programma delle ricerche unitamente al preventivo dell'utilizzazione dei fondi disponibili;

d) predispone la relazione sull'attività svolta nel biennio, che sottopone al Consiglio Scientifico e, unitamente al parere del Consiglio, la trasmette al Rettore.
Art. 8 - Consiglio Scientifico                                                     top

Il Consiglio Scientifico è composto da:
Il Direttore del Centro.
Quattro rappresentanti dei membri del Centro.

Il Consiglio Scientifico e' designato tramite elezione dai Membri aderenti al Centro aventi diritto di voto, come specificato all' art. 5. Tale elezione avviene contestualmente a quella del Direttore del Centro.

Il Consiglio Scientifico è costituito con Decreto del Rettore.

Il Consiglio Scientifico può cooptare per singole sedute personalità scientifiche ed esperti; i membri cooptati saranno scelti in funzione delle specifiche competenze. I membri cooptati partecipano alle riunioni del Consiglio ed esprimono voto consultivo.

I membri elettivi durano in carica due anni, con possibilità di rinnovo del mandato.

Il Direttore del Centro presiede il Consiglio Scientifico.

Il Direttore convoca il Consiglio scientifico almeno due volte all'anno e quando almeno due dei membri ne facciano richiesta motivata.

La convocazione è inviata a mezzo posta elettronica almeno cinque giorni prima della data fissata per la riunione. E' prevista la modalita' telematica per la riunione del Consiglio Scientifico.


Art. 9 - Compiti del Consiglio Scientifico                               top
Il Consiglio Scientifico:
a) individua le linee dell'attività scientifica del Centro e approva il piano finanziario delle attivitàdel Centro ed il loro rendiconto finale predisposto dal Direttore;

b) approva la relazione biennale sulla gestione del Centro predisposta dal Direttore;

c) delibera sulle questioni riguardanti l'amministrazione dei fondi del Centro;

d) delibera sulle forme di collaborazione e convenzione con altri Enti pubblici e privati e singoli ricercatori;

e) delibera in merito alle richieste di nuove adesioni al Centro;

f) delibera in merito alla attribuzione di premi e rimborsi di ricerca;

g) delibera in merito a qualsiasi altra attivita' del Centro;

h) delibera in merito alla iniziazione di nuove attivita' rispetto a quelle descritte all'art. 4

Art. 10 - Finanziamenti                                                          top

Il Centro opera con i finanziamenti derivanti da:
Ministero dell'Universitàe della Ricerca Scientifica e Tecnologica ed altri ministeri ;
Consiglio Nazionale delle Ricerche; Istituto Nazionale di Fisica della Materia, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, ed altri Enti di Ricerca governativi;
Regioni ed altri Enti pubblici o privati, o Fondazioni;
ComunitàEuropea o altri organismi internazionali;
Lasciti e contributi liberali.
L'amministrazione e la gestione dei fondi e' affidata al Dipartimento ospitante.

Art. 11 - Beni                                                                            top
Il Centro può utilizzare, previa approvazione del Consiglio di Dipartimento di Scienze Chimiche Fisiche Matematiche le apparecchiature scientifiche in dotazione allo stesso Dipartimento.

Il Centro puo' acquisire strumenti e beni inventariabili e non sui propri fondi . Il Centro predispone il regolamento per l'utilizzo di tali beni.

Art. 12 - Modifiche al regolamento                                     top
Le modifiche al presente regolamento sono proposte dal Consiglio Scientifico con la maggioranza qualificata dei 2/3 degli aventi diritto al voto e approvate dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione, previa approvazione del Consiglio di Dipartimento.

Art. 13 - Riferimenti Statutari                                              top
Per quanto non espressamente previsto dal presente Regolamento, si rimanda al Capo 11 - Art. 65 dello Statuto della Universita' degli studi dell' Insubria.